MISCELAZIONE E SIGNATURE COCKTAIL

Tre ricette originali ideate per esaltare il gusto unico di Helba

Helba si può consumare liscio ghiacciato per assaporare in purezza tutto il suo bouquet, ma il meglio di sé lo dà in preparazioni che esaltano la sua freschezza e il suo carattere mediterraneo.

Tre signature cocktail sviluppati da Paolo Stoppa e Matteo Mercaldo, famosi barman del rinomato Hotel Villa Ottone: un albergo cinque stelle di classe, immerso in un parco secolare, che con l’antica Villa ottocentesca domina uno scenario paesaggistico di assoluto rilievo, con il profilo della rada di Portoferraio che diventa parte stessa della struttura.

HELBA TONIC

INGREDIENTI

5 cl Helba London Dry Gin
15 cl Indian Tonic Water

PREPARAZIONE

Riempire un tumbler alto con ghiaccio a cubetti. Versare Helba Gin e colmare con acqua tonica. Guarnire con una scorza di limone e un ciuffo di finocchietto selvatico.

HELBA NEGRONI

INGREDIENTI

4,5 cl Helba London Dry Gin
2,5 cl Bitter Campari
1,5 cl Liquore al Finocchietto Selvatico
1 Dash Orange Bitters

PREPARAZIONE

Versare tutti gli ingredienti all·interno di un mixing glass precedentemente raffreddato. Mescolare per qualche secondo con una generosa dose di ghiaccio. Servire “on the rocks” in un tumbler basso e guarnire con una scorza di limone.

P.M. Martini

INGREDIENTI

6 cl Helba London Dry Gin
1 cl Caper Dry Vermouth*

Per questa preparazione lascia in infusione per 5 ore, 200 ml di Vermouth Dry con 15 gr di Capperi sott’aceto accuratamente risciacquati.

PREPARAZIONE

Versare tutti gli ingredienti all·interno di un mixing glass precedentemente raffreddato. Mescolare per qualche secondo con una generosa dose di ghiaccio. Filtrare in una coppa da cocktail ben fredda. Guarnire con un fiore di cappero.

Matteo Mercaldo

Classe 1992

Barman, topo di biblioteca, impegnato quotidianamente nello studio, nella ricerca e nella sperimentazione di nuovi drink e sapori. Muove i suoi primi passi dietro un banco bar del suo paese quando ancora frequenta la scuola alberghiera.

La voglia di crescere lo porta a camminare sulle pedana di diversi hotel per poi finire nel 2015 sotto l’ala di Paolo Stoppa, bar manager dell’Hotel Villa Ottone.

Paolo Stoppa

Classe 1961

Professionista di un’altra epoca, quando il know-how si acquisiva con l’esperienza e tanta “gavetta”. Il desidrerio di eguagliare quegli eleganti uomini in giacca bianca che camminavano come dei vip dietro i banchi dei più svariati hotel, lo hanno portato a viaggiare per il mondo arricchendo il proprio bagaglio di conoscenze uniche.

Il suo amore per l’Isola d’Elba lo riporta là, dove la sua carriera ha avuto inizio, a ricoprire ruoli manageriali nelle più eleganti location elbane. Amico dei clienti e confidente dei VIP, dal 2009 è alla guida dello staff del bar dell’Hotel Villa Ottone.